Fondazione e stagione 2007/08

L’E-Team Squadra Corse nasce nel 2007 in occasione della quarta edizione della Formula SAE Italy, grazie alla passione e al lavoro di squadra di un gruppo di studenti e dottorandi sotto la supervisione del Prof. Emilio Vitale (direttore del Dipartimento di Ingegneria all’epoca) e del Prof. Massimo Guiggiani.

Il team contava inizialmente 35 membri, tutti provenienti da Ingegneria, con un’unica eccezione proveniente da una Facoltà Umanistica. C’era allora un forte bisogno di coinvolgere  differenti corsi di studi, vista la vasta interdisciplinarietà del progetto, che richiede conoscenze di economia, marketing e management, comunicazione, oltre che abilità tecniche. Con queste premesse fu disegnata e realizzata ET1, la prima vettura da corsa del team.

Il debutto avvenne nel 2008, con la partecipazione alla Formula SAE Italy al circuito di Fiorano Modenese (MO), organizzato dal ramo italiano della Automotive Technical Association  (ATA).

L’E-Team riuscì ad ottenere il primo posto fra le nuove squadre e a classificarsi terza nell’evento di Endurance fra i team italiani.

La prima squadra al completo
La prima monoposto, ET1

Stagione 2008/09

La squadra 2008/09
ET2ev, vettura 2008/09

Nel 2008 il team è costituito da 43 membri di 4 differenti Facoltà: Ingegneria, Economia, Lettere e Scienze Politiche. Il gruppo viene organizzato in settori intercomunicanti e lavora efficientemente per far funzionare tutto al meglio, proprio come in un ambiente lavorativo industriale.

Raggiungendo brillantemente i propri obiettivi, nell’agosto 2009 l’E-Team partecipa alla prima competizione internazionale: la Formula Student Germany, ospitata all’Hockenheimring. In quest’occasione il gruppo si confronta con altre 78 squadre provenienti da tutto il globo, raggiungendo la decima posizione nell’evento statico di Cost Report.

Sempre nel 2009, il team partecipa alla quinta edizione della Formula SAE Italy, ospitata a partire da quell’anno presso il circuito Riccardo Paletti di Varano de’ Melegari (PR), e presieduta da un’importante commissione tecnica composta da ingegneri appartenenti alle più prestigiose aziende automobilistiche italiane, come Lamborghini, Ferrari, Fiat, Maserati e Dallara. In questa competizione la monoposto ET2ev ottiene il secondo posto fra le squadre italiane e il dodicesimo fra le 39 totali. Negli eventi statici di Design e Cost Report la squadra raggiunge rispettivamente nono e quinto posto.

Stagione 2009/10

Il 2010 è l’anno di ET3, realizzata da una squadra rinnovata grazie ad aggiunte provienienti anche dai dipartimenti di Lingue e Giurisprudenza.

Accresciuto di notorietà e di numero, anche in questa stagione l’E-Team partecipa sia alla competizione italiana sia a quella tedesca con eccellenti risultati, ottenendo infatti la prima posizione fra i team italiani e la nona tra le squadre totali partecipanti alla gara di Varano de’ Melegari.

La squadra 2009/10

Stagione 2010/11

La squadra 2010/11
ET4, vettura 2010/11

Fra 2010 e 2011 la squadra, prendendo ispirazione dal lavoro degli anni precedenti, perfeziona ET4, una vettura completamente nuova realizzata migliorando ogni aspetto di ET3, grazie ad un’ergonomia rinnovata e ad una carrozzeria leggerissima, con un’efficienza massimizzata e raffreddamento ad aria. 

Durante la stagione viene eseguita la prima presentazione del team con una macchina in corsa davanti al Dipartimento di Ingegneria, con l’obiettivo di reclutare nuovi progettisti.

Come negli anni precedenti, la squadra partecipa ai due eventi di Formula Student Germany e Formula SAE Italy. Il primo, nonostante uno sfortunato stop causato da una perdita d’olio, regala comunque alcune soddisfazioni, in particolare l’FSG Media Award, ottenuto per un video di presentazione dell’evento. Anche l’altra competizione è segnata dalla cattiva sorte, con un inaspettato problema al motore durante l’Endurance che ne causa il riscaldamento fino a provocare un principio di incendio.

Stagione 2011/12

Nella stagione 2011/12, il team vede per la prima volta una riduzione nel numero dei membri, mentre i vertici cercano di fare un salto verso un riconoscimento ufficiale e strutturato del progetto a livello accademico.

Non soddisfatti dei risultati degli anni precedenti, i disegnatori adottano una strategia orientata alla miglior performance possibile, con una completa riprogettazione della cabina di pilotaggio e un miglioramento nell’ergonomia, cercando allo stesso tempo di mantenere il layout e le dinamiche di ET4.

ET5 partecipa ai soliti eventi, con buoni risultati nella Formula Student Germany, almeno fino ad una squalifica molto contestata ricevuta durante il cambio piloti a metà dell’Endurance. Nella Formula SAE Italy il team ottiene per la prima volta un ottimo risultato nella presentazione del Business Plan, anche se il risultato complessivo viene condizionato negativamente da un’altra squalifica ricevuta durante l’Endurance ad appena un paio di giri dalla fine e con la vettura che andava migliorando di giro in giro.

Alcuni membri 2011/12
ET5, vettura 2011/12

Stagione 2012/13

La squadra 2012/13
ET5-xl, vettura 2012/13

Questa stagione si apre con una difficile decisione: non ottenendo risultati tangibili dall’Università e con l’ufficialità del progetto a rischio, le alternative sarebbero state continuare a sperare oppure chiudere il team. 

Fortunatamente, grazie all’intervento di un supervisore di Facoltà, la squadra riesce a fare passi avanti verso il riconoscimento di crediti universitari per il progetto e verso l’ottenimento di un finanziamento ufficiale. 

La decisione di salvare il progetto arriva ad anno ormai inoltrato, ragion per cui l’unico evento a cui la nuova ET5-xl riesce a partecipare è la Formula Student Czech Republic in Hradec Kralove. La gara vede ancora un eccezionale terzo posto nella presentazione del Business Plan, ma sfortunatamente un altro imprevisto è dietro l’angolo e la macchina, dopo essersi dimostrata competitiva negli eventi precedenti, è costretta a fermarsi dopo un brutto guasto alle sospensioni.

Stagione 2013/14

Durante il 2013 il team pianifica lo sviluppo di E2T1, macchina completamente elettrica, e il miglioramento di ET5-xl, così da prevenire il verificarsi dello stesso problema che l’anno precedente ne aveva decretato lo stop durante la gara in Repubblica Ceca.

La progettazione di E2T1 viene completata in un anno, ma a causa della carenza di fondi necessari, la vettura non viene realizzata e la squadra decide di partecipare con il solo progetto.

L’E-Team prende quindi parte a due classi distinte durante la Formula SAE Italy, ovvero la classe 1 – motori a combustione – con ET456 e la classe 3 – motori elettrici – con E2T1.

La squadra 2013/14
ET456, vettura 2013/14

Stagione 2014/15

La squadra 2014/15

La stagione si apre con un aumento nel numero dei membri e una riorganizzazione degli stessi in due aree, tecnica e gestionale, in modo da assumere una fisionomia simile a quella di una vera azienda.

Una nuova auto chiamata Kerub viene disegnata in pochi mesi, ma il team non riesce a completarne la realizzazione, ragion per cui la squadra partecipa solo agli eventi statici della Formula SAE Italy. Durante la competizione l’E-Team raggiunge comunque uno strepitoso primo posto nella classe 3, ottenuto facendo bottino pieno negli eventi di Design, Business Plan e Cost Report.

Questa vittoria porta con sé un incentivo a migliorarsi e a farsi coinvolgere di più nei futuri eventi in giro per l’Europa.

Stagione 2015/16

Nel 2016 l’E-Team partecipa nuovamente alla Formula SAE Italy, ottenendo come sempre ottimi risultati: prima posizione nel Presentation Event, secondo nel Cost Report, dodicesimo nell’evento di Design e settimo nella prova di accelerazione. Sfortunatamente, però, Kerub è costretta a fermarsi per un guasto e non può perciò correre nell’Endurance. Nonostante questo, l’E-Team raggiunge comunque la quindicesima posizione nel ranking complessivo.

Nello stesso anno la squadra prende parte anche alla Formula Student Hungary, ospitata a Győr-Gönyű Harbor, dove ottiene importanti risultati: primo posto nel Business Plan, dodicesimo nella prova di accelerazione e nono nel rank finale per gli eventi statici. Con queste vittorie l’E-Team conferma la propria supremazia nella prova del Business Plan.

La squadra 2015/16
Kerub, vettura 2015/16

Stagione 2016/17

Foto ufficiale della gara in Germania
Kerub X, vettura della stagione 2016/17

La stagione 2016/17 comincia con nuovi colloqui presso la facoltà di Ingegneria all’Università di Pisa, con l’assunzione di tanti nuovi ragazzi. Dopo un periodo iniziale di organizzazione, al Team viene data la possibilità di partecipare al Motor Show di Bologna, importante occasione per poter presentare Kerub X, la nuova macchina.

Il 2016 si conclude con la conferma della partecipazione alla gara di FSAE Italy, organizzata come ogni anno nell’Autodromo Riccardo Paletti a Varano de’ Melegari dal 19 al 23 Luglio 2017. Dopo tanto lavoro ed altrettanti test l’E-Team Squadra Corse riesce ad entrare nella lista delle 65 squadre a livello mondiale selezionate per la tappa più importante di Formula Student. La Squadra può infatti andare in Germania per la FSGermany 2017, pianificata tra il 7 e il 13 Agosto 2017 ad Hockenheim.  

Stagione 2017/18

Il Team inizia la Stagione 2017 partecipando come espositore a svariati eventi, tra cui il Motorshow di Bologna.

La progettazione di Kerub H  copre quattro mesi (Ottobre – Gennaio), mentre la fase di produzione si apre e si conclude in primavera.

In estate si svolge la fase di competizione dove l’E-Team partecipa alla Formula SAE Italy  presso il circuito di Varano de’ Melegari, guadagnandosi un soddisfacente 2° posto nella prova di Cost Event.

La trasferta in Germania presso il circuito di Hockeinheim in occasione della Formula Student Germany, tra le più blasonate del panorama del motorsport internazionale, rinnova la soddisfazione di tutti i membri, che riescono a terminare interamente tutte le prove statiche e dinamiche, gratificando l’Ateneo e tutti coloro che credono in questo progetto ormai da anni.

Kerub H vettura stagione 2017/18
Foto ufficiale gara

Stagione 2018/19

L'E-Team incontra Sly

La stagione 2018/19 si apre con il recruiting di tanti nuovi membri appassionati di motorsport.

Una dirigenza al femminile, una riorganizzazione strutturale della squadra, la nascita del progetto Driverless, l’apparizione in televisione grazie a Sly Garage e tante altre novità sono all’insegna di questa nuova stagione, caratterizzata dalle seguenti parole d’ordine: dedizione, impegno e spirito di squadra.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi